Chi è il counsellor in Italia oggi

In Italia sono centinaia le scuole che si occupano della formazione di counsellor. Solo il CNCP (Coordinamento Nazionale dei Counsellor Professionisti) ne conta ad oggi una novantina.

Associazione Nazionale Counsellor Professionisti

Questo è dovuto a diversi fattori primo fra i quali il riconoscimento anche in Italia che le competenze del counsellor hanno una propria peculiarità rispetto a quelle dello psicologo. Queste due figure non sono in contrapposizione ma complementari e in opportune equipe possono lavorare in proficua sinergia.

A ciò va aggiunto che molte delle scuole di specializzazione per psicoterapeuti hanno creato dei corsi paralleli per la formazione di counsellor, ciascuna col suo peculiare orientamento. Ad esempio la SIAB (società Italiana di Analisi Bioenergetica) oltre al corso per psicoterapeuti ad indirizzo bioenergetico   ha istituito un corso per la formazione per counsellor, in modo conforme alle norme elaborate dal CNCP  (Coordinamento Nazionale dei Counsellor Professionisti).

Società Italiana di Analisi Bioenergetica

Al termine del primo biennio si ottiene un diploma di Counduttore in classi di esercizi di Bioenergetica, caratteristica questa che distingue questo corso da quello di tutti gli altri orientamenti. Con il terzo anno si ottiene la qualifica di Counsellor a mediazione corporea a indirizzo bioenergetico. Un ulteriore specializzazione per il diploma di Counsellor Professionale richiede un successivo quarto anno di studio.

Tra le molte scuole serie, bisogna prestare attenzione a non imbattersi in altre che lo sono molto meno.  Ci sono infatti anche molti gruppi di formatori improvvisati che certificano competenze di counselling ai loro studenti anche solo dopo 1 o 2 weekend di lezioni.

Oltre alla serietà della scuola e alla durata del corso, cosa distingue qualitativamente una formazione in counselling da un’altra? Almeno due altre caratteristiche. La prima è l’obbligo da parte dello studente di fare un approfondito “lavoro su di sè”. Prima di poter aiutare gli altri ad affrontare i propri problemi, si ritiene indispensabile per il futuro counsellor  il percorso della psicoterapia individuale. La seconda caratteristica è che la preparazione conseguita non sia esclusivamente teorica ma si componga anche di laboratori esperienziali nonché di un tirocinio finale in cui i candidati counsellor si siano potuti sperimentare molte ore in quello che diverrà il loro lavoro.